EXIT - SVIZZERA ITALIANA - centro di studi e documentazione sull'eutanasia
CHI SIAMO
WER WIR SIND
WHO WE ARE
ΠΟΙΟΙ ΕΙΜΑΣΤΕ
QUEM SOMOS
 
TESTAMENTO BIOLOGICO
PATIENTENVERFÜGUNG
LIVING WILL
Η ΒΙΟΛΟΓΙΚΗ ΔΙΑΘΗΚΗ
O TESTAMENTO BIOLÓGICO
EXIT-ITALIA
Le associazioni mondiali ( link )
DOCUMENTI
exit presenta lifecircle
FILMATI
i nostri centri EXIT all'estero
exit-svizzera italiana
exit-hellas
exit-osterreich
exit-ireland
exit-portugal
exit-brasil
. . . . . . . .

 

APPROFONDIMENTI SUI VARI TEMI


"NON C'E' ALCUN OBBLIGO A VIVERE"-Intervista a Taupitz professore di diritto della medicina dell'Ethikrat tedesco sul diritto all'autodeterminazione della morte-Riflessioni che riportiamo per la loro importanza nel dibattito attuale-

INFORMAZIONI E CONSIGLI DELLA EXIT-ITALIA SULLA CREMAZIONE-

CHIESA CATTOLICA POLITICA E STATO

CHIESA CATTOLICA QUANTO CI COSTA

DIGNITAS SVIZZERA

ETICA SCIENZA MEDICINA

ACCANIMENTO DIBATTITI

EUTANASIA SUICIDIO ASSISTITO: FILMATO

SUL TESTAMENTO BIOLOGICO

IL FIDUCIARIO INDISPENSABILE NEL TESTAMENTO BIOLOGICO - TESTIMONTI - MODIFICHE - CONSIGLI VARI -

TESTAMENTO BIOLOGICO O AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO?:L'OPINIONE DELLA EXIT-ITALIA

STATO VEGETATIVO, NUTRIZIONE (errato parlare di 'alimentazione') ARTIFICIALE: DIAMO ALCUNE INFORMAZIONI PER CORREGGERE LA CONFUSIONE OGGI IMPERANTE DETTATA DA DISTORSIONI IDEOLOGICHE E ASCIENTIFICHE

APPUNTI di FARMACIA CLINICA (58 pagine) che documentano la grave e colpevole distorsione e improprietà quando si nega la NATURA TERAPEUTICA della NIA (Nutrizione e Idratazione Artificiale)

SPECIALI DI EXIT_ITALIA, INCHIESTE, DIBATTITI
EXIT
SVIZZERA ITALIANA

Centro di Studi e Documentazione sull’EUTANASIA

E-mail: exit-italia@fastwebnet.it

Telefoni: 0039/011-7707126 oppure 0039/330512712


SUICIDIO ASSISTITO sulla tv svizzera (in francese)

UN VIDEO CHE FA RIFLETTERE

BARAVAGLIO - NUVOLI - ENGLARO
COSCIONI - WELBY

ALLA QUIETE DI UDINE ELUANA LIBERATA DAL SUO CORPO-PRIGIONE
altri filmati di EXIT-ITALIA

------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CASI SIGNIFICATIVI
CASO BARAVAGLIO
CASO CHANTAL
CASO CRISAFULLI
CASO DINO RISI
CASO DOWNES
CASO ENGLARO
CASO GIROMELLA
CASO JAMES
CASO MANDOLINI
CASO MANFREDI
CASO NUVOLI
CASO RAUSCHENBERG
CASO RAVASIN
CASO SAMPEDRO
CASO TANI BINI
CASO VILMA NEGRI
CASO VINCENZA SANTORO
CASO WELBY
_______________________________
_______________________________
ULTIMA ORA


Care Amiche e cari Amici,
è di oggi anzi di questa sera (TG5) la bella notizia della signora di Nuoro ammalata di S.L.A., (sclerosi laterale amiotrofica) Patrizia Cocco, che ha richiesto ed ottenuto la sedazione profonda e ... una morte dignitosa.
Sarà applicata la Legge 219 del 2017 entrata in vigore il 31 Gennaio u.s. e lei potrà avere la sua morte dignitosa come sempre aveva chiesto.
Ciò ci conforta enormemente perchè, alla fine di tutto, era poi quello che volevamo e richiedevamo da tempo!
Forse si riuscirà anche ad evitare, così facendo, di "foraggiare" gli svizzeri a suon di mila euri, ma soprattutto di poter morire a casa nostra, senza più dover andare a terminare i nostri giorni infausti e pieni di dolore ... "in esilio".
EUTANASIA E' DECIDERE PER SE' STESSI ma soprattutto L'EUTANASIA E' UN DIRITTO, UN DIRITTO DI LIBERA SCELTA che spetta ad ognuno di noi.
Noi aggiungiamo pure:
E' un DIRITTO DI LIBERA SCELTA ... E NON UNA CONCESSIONE, CHE PUO' FARE UNO STATO E TANTO MENO ... LA chiesa!
saluti cari a tutti EXIT - Italia
EXIT SVIZZERA ITALIANA
Il Presidente
Dr. Emilio Coveri

Da anni, stavamo perseguendo questo obiettivo !
Da anni, portavamo avanti la nostra iniziativa: ottenere la legalizzazione delle nostre volontà, messe per iscritto attraverso il nostro TESTAMENTO BIOLOGICO !
Da anni, chiedevamo alla Politica, una LEGGE che consentisse ad una persona di DECIDERE PER SE’ stessa, una decisione sulla fine della propria vita: una fine dignitosa ma soprattutto senza inutili sofferenze!
dal 14 Dicembre 2017, tutto ciò che chiedevamo ... l’abbiamo ottenuto !
Ora abbiamo una legge che regolamenterà il TESTAMENTO BIOLOGICO nel pieno rispetto delle nostre volontà!
Hai un motivo in più per redigere il tuo Testamento Biologico, iscrivendoti a noi, alla EXIT-Italia!


incontro a Pordenone 25/11/2017


care Amiche e cari Amici,
informiamo tutti che in occasione della
GIORNATA MONDIALE DEL DIRITTO AD UNA MORTE DIGNITOSA parteciperemo a:
TORINO , MILANO , ROMA , REGGIO EMILIA
il giorno Mercoledì, 1 Novembre 2017 dalle ore 10.00 alle ore 12.30
-- TORINO davanti al Cimitero monumentale - via Catania nella piazzetta antistante
-- MILANO piazza Oberdan angolo Corso Buenos Aires
-- ROMA davanti al Cimitero di Prima Porta.
-- REGGIO EMILIA davanti al Cimitero di Coviolo. Via Martiri delle Foibe 25
-- RAVENNA la giornata è stata anticipata al 21/10



Marco Cappato sarà processato per l'aiuto a Fabo. "Sarà l'occasione per processare una legge fascista" Imputazione coatta per l'esponente radicale che ha accompagnato il Svizzera il Dj

Dj Fabo, «Marco Cappato a processo, fu proprio lui a spingerlo al suicidio» Il gip di Milano Luigi Gargiulo ha disposto l’imputazione coatta per l’esponente dei Radicali che ha accompagnato in Svizzera Dj Fabo per il suicidio assistito. Non solo, Cappato avrebbe anche «rafforzato la sua volontà di togliersi la vita»

Biotestamento, i principi della legge approvata dalla Camera Rifiutare le terapie, comprese nutrizione e idratazione artificiali, diventa un diritto. Vietato l'accanimento terapeutico. Ok all'obiezione di coscienza per i medici che non vogliono staccare 'la spina'. Ecco cosa prevede la proposta di legge

3000 emendamenti per bloccare il BioTestamento.

Una svolta per la legge Welby-Eluana di Silvio Viale, 20 Apr 2017
Dj Fabo è morto, l’annuncio di Cappato: “Ha scelto di andarsene rispettando le regole di un Paese non suo”
--BIELLA: Sabato 11 Marzo 2017 Simposio su “Termini di fine vita, Testamento Biologico e Morte Volontaria Assistita
--Milano: Sabato 11 Marzo 2017 Simposio su “Termini di fine vita, Testamento Biologico e Morte Volontaria Assistita
Subject: 2 Novembre 2016 - Giornata Mondiale del DIRITTO ad una Morte Dignitosa
La nostra World Federation of the Societies for the RIGHT to DIE with DIGNITY ha dichiarato il 2 Novembre quale GIORNATA MONDIALE DEL DIRITTO AD UNA MORTE DIGNITOSA
Tutte le Associazioni consorelle estere della EXIT-Italia e EXIT SVIZZERA ITALIANA aderiscono a tale iniziativa e parteciperanno con banchetti e presidi davanti ai Cimiteri per sensibilizzare tale tematica sull'Eutanasia Legale e Testamento Biologico.
Ecco in sintesi i luoghi e orari dei nostri presidi che saranno coadiuvati dall'U.A.A.R. (Unione Atei Agnostici e Razionalisti) e dalle Associazioni Radicali "Adelaide Aglietta" di Torino e Associazione "LUCA COSCIONI" di Roma
- ROMA - CIMITERO DI PRIMA PORTA dalle ore 10.00 alle ore 12.30
- TORINO - Cimitero Monumentale di via Catania dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.00 il presidio avrà anche la partecipazione dei Radicali Associazione Adelaide Aglietta di Torino
- REGGIO EMILIA - CIMITERO di via Martiri delle Foibe dalle ore 10.00 alle 12.30
- MILANO - CIMITERO MONUMENTALE dalle ore 10.00 alle 12.30
- RAVENNA - la giornata è stata spostata al 5 Novembre

Cento telefonate a settimana per ottenere la «dolce morte» in Svizzera

FILMATO DI RADIO RADICALE
24–25 SETT 2016
-
I 20 ANNI DI EXIT-ITALIA

20 YEARS OF EXIT-ITALIA


Il Canada ha legalizzato il suicidio assistito
NEL SUO RICORDO

Quando una persona ci lascia, ci accorgiamo dopo un po’di tempo che questa ha creato un vuoto dentro ed intorno a noi. Un vuoto dovuto a quella sua presenza che tutti i giorni avevamo vicino e che riempiva la nostra giornata, la nostra vita.

Lui ci ha lasciato ma intorno a noi non si è creato un vuoto, bensì uno spazio interstellare di quell’universo che soltanto lui sapeva riempire.

Per molti versi è stato un personaggio controverso, contradditorio ma molto speciale: quando parlava lui, quando faceva o meglio inniziava a fare un discorso, stavamo tutti in silenzio a carpire e comprendere le sue parole.
Ne diceva tante, faceva dei discorsi uno sull’altro e talvolta era difficile stabilire il nesso di questi discorsi messi l’uno sull’altro con una sequenza che pareva priva di punteggiatura, ma alla fine capivi tutto; e lui ti spiegava tutto!

I suoi discorsi: lui, non li leggeva: li aveva tutti nella sua testa, nella sua mente, quella testa che era peggio di un vulcano attivo e che sovrastava i pensieri di tutti con quei discorsi che partivano da “Adamo ed Eva” per arrivare ad Ernesto Rossi, fino ai giorni nostri!
Senza di lui, il nostro povero Paese sarebbe stato ancor più arretrato e medievale di quanto è stato fino ad oggi e nel suo insieme, coronato di malefatte, di Politica del “non fare”, di quelle battaglie per i diritti civili che non si sarebbero potute realizzare e delle campagne referendarie per poter dare voce ai cittadini, alla gente affinchè potesse dire la sua opinione in maniera più diretta a quella politica esperta e brava a fare “tanto fumo e poco arrosto”, anzi capace di far tanto danno al Paese!

Se non era per lui, ancor ora le nostre donne non avrebbero potuto avere il Diritto di abortire in modo dignitoso e decoroso, se non era per lui, e naturalmente tutti i suoi compagni e compagne che erano stati anche messi in galera, non avremmo potuto avere la legge 194.

E ancora, ... se non era per lui non avremmo avuto ancor oggi la legge sul divorzio che regolamentò per bene la vita di molti italiani incatenati nel groviglio di quel che dettava quella miserabile chiesa cattolica che tanto danno ha fatto e provocato sulla vita della gente, specialmente sulla pelle degli italiani.

Marco, invece, è stato fuori da tuttoquesto: è stato sopra ogni cosa, ogni discussione idiota e partigiana.

Quante volte gli hanno dato contro ed anche in maniera dura e priva di ogni logica umana, ma lui, sebbene ferito nel suo animo, rispondeva sempre con un sorriso sul suo volto, un sorriso che faceva distogliere chi lo ascoltava, dal rimorso di quelle parole dure contro di lui, parole talvolta anche offensive.

Molti lo hanno odiato, specialmente i vecchi comunisti, per non parlare poi di quelli dall’altra parte come Almirantiani, Fanfaniani e altri come gli Andreottiani, ma lui imperterrito andava avanti.

Molti però, che come noi lo abbiamo conosciuto personalmente, abbiamo saputo apprezzare in lui la capacità di uomo grande e politico puro ed onesto e gli abbiamo voluto tanto bene.

Quando ci si incontrava nei convegni o a Roma, in via di Torre Argentina al n. 76, ci abbracciavamo stretti stretti: lì veniva fuori tutto l’affetto e la stima reciproca ma soprattutto quel bene che lui sapeva che gli volevamo.

Chi ha lottato con lui per le campagne referendarie e per le leggi sull’aborto e divorzio, si è sentito orgoglioso di essere stato protagonista di queste vere battaglie, di queste grandi conquiste sociali.

Ultimamente, portava avanti anche il discorso del DIRITTO di poter scegliere, per un individuo, la fine della propria esistenza, affinchè questa fine potesse essere dignitosa e senza inutili ed atroci sofferenze: sì stiamo parlando della battaglia su EUTANASIA LEGALE e TESTAMENTO BIOLOGICO.

Una battaglia in più per un altro DIRITTO civile per noi cittadini italiani, quei cittadini che sono solamente diventati dei “sudditi” della Politica demenziale italiana piena di cadregari e parassiti papponi ed inutili alla nostra società.

La sua dipartita non lascia un vuoto, lascia ... il vuoto più totale.
Addio Marco


EXIT – Italia
EXIT SVIZZERA ITALIANA
Il Presidente
Emilio Coveri

Proprio quando molti segnali positivi lasciavano prevedere in Germania un’apertura nei confronti del Suicidio Assistito, la DGHS ci comunica un irrigidimento della Legge in vigore dal 10.12.2015.
L’edizione invernale della pubblicazione “Humanes Leben-Humanes Sterben” commenterà le conseguenze dell’ inasprimento di questa Legge, contro la quale la DGHS, insieme alle altre Associazioni umanitarie, ha protestato energicamente e ha indetto una campagna di pubblica presa di coscienza.
Allo stesso tempo la Legge sugli Hospice e le cure palliative ha notevolmente migliorato e incrementato le cure per i malati terminali.

- ARGENTINA,via libera dal senato:
testamento biologico e morte "dignitosa"

da: il fatto quotidiano 10 maggio 2012

- OLANDA E BELGIO: EUTANASIA IN AUMENTO - DI JOHN STEWART
da: News Insurance di lunedì 2 aprile 2012 – traduzione per L.U. di Alberto Bonfiglioli

– FRANCIA: Mitterrand chiese l'iniezione per morire

da: Corriere della sera di mercoledì 11 aprile 2012



"informiamo tutti che a differenza di quanto erroneamente e falsamente riportato da alcuni quotidiani italiani, Lucio Magri non si è rivolto all'Associazione DIGNITAS, bensì ad un medico di Bellinzona che lo ha aiutato nella procedura di morte volontaria assistita.
Ciò è stato a noi confermato dalla stessa DIGNITAS, raggiunta telefonicamente il giorno stesso della notizia del caso Magri. EXIT-Italia
Il Presidente Dr. E. Coveri"

Emilio Coveri su rai 1
01/12/2011 h1.20 


intervista radiofonica 2011-12-01
I parte
  II parte

corriere di como
desidero che la mia vita
finisca in modo sereno e felice


servizio di rai 3
sull'assemblea di exit italia
23 maggio 2011
video 1,38 min"


ODIFREDDI:"UNO SCHERZO DA PRETE AGLI ITALIANI-IL CONCORDATO DA MUSSOLINI A TOGLIATTI A CRAXI
video 58 min"


A PIAZZA FARNESE, RODOTA'


 

COME ASSOCIARSI


EXIT-SVIZZERA ITALIANA
CENTRO STUDI E DOCUMENTAZIONE
SULL'EUTANASIA

exit-italia@fastwebnet.it

Tel:0039/011-7707126-0039/330512712

IL TESTAMENTO BIOLOGICO